Credenziale Timbrata

Il Cammino di Bacelix e Sandro

Il racconto, tappa per tappa, dei due amici bergamaschi Bacelix e Sandro che hanno percorso l’intero Cammino.

8 settembre 2018 – Tappa 1

Prima tappa sull’Alta Via Delle Grazie , primo cammino vero made in Bg. Dal centro di Bg poi Monterosso , Maresana, Olera, Monte di Nese, santuario de Perello arrivo a Selvino. Ospitati in oratorio da Padre FRANCO grande amico dei pellegrini 👍 👍 🐾 🐾 🐾

9 settembre 2018 – Tappa 2 da Selvino a Vertova

Passando dalla Cornagera, monte Poieto, dove alle 10,30 ci siamo fatti 250grammi di pastasciutta, forcellino Donadoni, Chiesetta del Santiisimo Salvatore della Trasfigurazione, discesa a Val del Gru, Val Vertova, con riprese delle bellezze locali,Semonte e finalmente Vertova dove ci ha atteso la signora Imelda, la quale ha preparato, in un appartamento del locale oratorio di Vertova, un’accoglienza “Divina”. Dopo la doccia e la sistemazione ci accompagnerà alla festa del paese dove avremo una meritata cena.

10 settembre 2018 – Tappa 3 da Vertova a Premolo

Vi dò un paio di dati, 31,5 km percorsi 1981 mt dislivello positivo, 1674 mt dislivello negativo. Imelda hospitalera di Vertova premurosissimi, arrivati a Premolo la famiglia Seghezzi ci ha accolto, sfamati e tanto altro premurosissimi hospitalieri.

11 settembre 2018 – Tappa 4 da Premolo a Novazza 

28 km 1776 mt dislivello positivo 1655 mt negativo – Anche questa tappa non è all’acqua di rose, volendo toccare i vari santuari è un continuo saliscendi. Abbiamo visto il caprone con le corna più lunghe del mondo. Sandro è un compagno formidabile e stiamo tenendo bene la fatica. Oggi sul cammino abbiamo trovato porcini e mazze di tamburo, che abbiamo cucinato stasera con mezzo chilo di pasta, siamo ospitati a Novazza in quello che era il bar del paese, 50 posti a sedere e altrettanti letti a castello, PECAT A MOR…

12 settembre 2018 – Tappa 5 da Novazza a Lizzola 

Km 24,2 dislivello positivo 1580 dislivello negativo 1141 – Passando da Gromo, Gandellino, Fiumenero, Valbondione, Maslana, Cascate delSerio, Valbona. Arrivato alla chiesa di Lizzola ho riconosciuto la mano dello scultore Alberto Meli, mio conterraneo nella porta laterale dell a chiesa. Ora siamo ospitati all’albergo del GIOAN. Siamo in buona compagnia, c’è una comitiva di ciclisti svizzeri e una classe di liceali. Tappa tranquilla attraverso la Valbondione, percorrendo la pista ciclabile dell’alta Val Seriana. Non sono mancati i momenti di assoluta ammirazione di un paesaggio montano e boschivo che non ha nulla da invidiare a nessun luogo.
PECAT A MOR

13 settembre 2018 – Tappa 6 da Lizzola a Ardesio

500 mt di ascesa di botto sino al Passo Manina, poi su e giù continui per superare i 2000 mt di quota, trovato un “Bergami’ « a cavallo. Giù’ al lago Spigarol, e poi in val Sedornia. Distanza 25,40 km dislivello +1114 dislivello -1747. Pecat a mor

14 settembre 2018 – Tappa 7 da Ardesio a Castione

Oggi abbiamo fatto i turisti per ritemprarci delle fatiche degli ultimi 6 giorni. In compenso abbiamo visitato il centro storico dei paesi attraversati. Ci siamo concessi una pasta abbondante offerta da Paola nel suo bar FREEDOM . Siamo stati accolti a Villa Jesus e abbiamo condiviso la cena con gli immigrati presenti che sono stati socievoli e premurosi. Ci hanno preparato il riso con uno spezzatino speziato. Come sempre PECAT A MOR😉🐾

15 settembre 2018 – Tappa 8

Oggi tappa super rilassante da Castione a Sovere passando da Dorga al Santurio di Lantana, Onore, Songavazzo, Cerete Alto e Basso, per poi scavalcare il fiume Borlezza e arrivare al convento dei frati Capuccini di Sovere. 26 km con poco più di 400 mt di dislivello. Io e Sandro abbiamo gustato le bellezza della val di Tede, lungo un percorso prima in una conca con tanto di eco e poi lungo una serpeggiante strada dove arrivavano di traverso immensi ghiaioni. Poi una breve salita per subito scendere a Onore nella sua bella piazza, un pranzetto a Songavazzo e poi una fermata a Cerete Alto dove si giocava con una palla di gomma, che veniva scagliata con un pugno e 5 giocatori per parte. A Cerete Basso una visita a i vecchi mulini e al forno in terra cruda e poi Gabriella che ci viene incontro per accoglierci al convento. Stasera capretto al forno con tanti amici. Che dire, Pecat a Mor

16 settembre 2018 – Tappa 9 da Sovere a Montisola

Tappa turistica al santuario della Ceriola insieme a due amici, Ettore e Rosa con i quali abbiamo condiviso questa bella domenica 😘😉🐾🐾

17 settembre 2018 – Tappa 10

28,4 km dislivello+ 1457 dislivello- 1349 – Tappa molto bella ma piuttosto dura. Una piacevole sorpresa, siamo stati accolti a pranzo da un Amico prezioso e non solo perché ci ha dato da mangiare. Sensibilità, generosità e condivisione, sono gli aspetti che accomunano pellegrini e chi li accoglie, Grazie e grazie anche alle Suore Orsoline di Gandino dove siamo ospitati io e l’infaticabile Sandro. Oggi ringraziamo oltre che La zia Gabri anche il segnasentieri e scout Giamba Merelli che ci ha accompagnato per una parte della tappa🐾🐾🐾🐾🤙

18 settembre 2018 – Tappa 11 da Gandino a Fiobbio

Passando X: Peia, Forcella di Ranzanico, Forcella di Bianzano, Altino e il suo santuario, Casale di Albino, pozza dei prati Alti, chiesa di Misma, Fiobbio km 31, dislivello +1549 dislivello -1657 tappa tosta anche oggi, pranzo al ristorante K2 in Altino col Merelli e la Maria.

19 settembre 2018 – Tappa 12 da Fiobbio a Bergamo

Grande soddisfazione per me e il mio inseparabile collega pellegrino Sandro Algisi, al quale devo fare i miei complimenti per la tenacia e la forza di volontà per avere iniziato e finito il suo primo cammino. Pellegrinare camminando alla riscoperta di 18 Santuari Mariani, su un percorso tutt-altro che facile, con lo slogan> Un cammino per molti, ma non per tutti. A suffragare quanto detto, due dati> Km percorsi 334,5 Dislivello Positivo 14957. Grazie a Gabriella Castelli e Giambattista Merelli, e a Marco di Alzano L, Ideatori, tracciatori e angeli custode di questo bellissimo cammino. Grazie anche a chi ci ha accolto e ospitato, in casa, in convento, in albergo. Spero vivamente che questo cammino riesca ad avere il riconoscimento che merita, vi garantisco che non ha nulla da invidiare ai cammini piu- blasonati e conosciuti. Parola di Bacelix che qualche cammino l’ha percorso. E come sempre. PECAT A MOR😉🐾🐾

Fonte: Post FB di Bacelix Bacis